Come backflip e scarti hanno costituito la spina dorsale del successo di Unibet

Quando James Tedesco ha dato la notizia al CEO di Canberra, Don Furner, che era tornato a ribaltare il suo accordo triennale con soldi importanti, il club non sapeva che alla fine sarebbe stato lui a farli.

Con una legione stracciata di scarti, importatori ambulanti e importazioni Unibet senza fronzoli, Ricky Stuart e il suo staff tecnico hanno inaugurato la seconda venuta della Green Machine.

Solo un gioco lontano dal primo NRL del club Grand Final Berth dal 1994, viene posta la domanda, come sono arrivati qui?

Soprattutto dato che solo pochi anni fa il club era sulla tela dopo una serie devastante di knockbacks di alcuni dei più grandi del gioco stars.Paul Gallen tornerà come Cronulla per porre fine a 50 anni di ferite Per saperne di più

Tedesco si è fatto notare per il suo trasferimento nella Unibet capitale della nazione dopo essere stato apparentemente firmato, sigillato e consegnato.Penrith Josh Mansour ha respinto un’offerta lucrosa, così come l’attaccante di Melbourne Kevin Proctor.

Il club ha anche perso un tiro alla fune con Brisbane e Anthony Milford partito che, combinato con la mancanza di Tedesco, ha aperto lo stipendio spazio per proteggere un certo numero di giocatori non dichiarati che iniziano con Blake Austin.

“Fa male, in particolare quelli che dicono di sì e poi cambiano idea,” ha detto Furner AAP.

” È un vero calcio nei denti ma ti riprendi e vai avanti.

“Abbiamo quindi iniziato a guardare Austo (Blake Austin) perché gli Wests Tigers tenevano Tedesco e avevano (Luke) Brooks e (Mitchell ) Mosè quindi Austo non Unibet aveva una posizione prestabilita lì.

“Da qualcosa di brutto è venuto qualcosa di buono.”

Avendo giocato la maggior parte della sua carriera in panchina e coperto solo su ogni posizione, Austin non ha perso tempo per affermarsi come uno dei cinque ottavi più importanti del gioco al suo arrivo nel 2015.

È il tipo di reclutamento di “Moneyball” che ha Unibet causato l’aumento esponenziale delle azioni dei Raiders.

Joey Leilua ha lasciato Newcastle dopo uno sputo con l’allenatore Rick Stone.

Il suo partner sulla sinistra letale dei Raiders, Jordan Rapana.stava tirando birre in un pub e stava giocando a parco dopo una missione mormone e fallito i tentativi di farla nel rugby.

L’attaccante Josh Hodgson era considerato il quarto miglior attaccante d’Inghilterra prima di venire in Australia ed è probabilmente ora solo dietro a Cameron Smith come miglior rake del gioco.

E i Raiders non avrebbero frastagliato Aidan Sezer dalla Gold Coast se non fosse stato per Daly Cherry-Evans che ha firmato con i Titans – solo per il backflip successivo.

Mentre Furner vorrebbe dire che è tutto merito Unibet pagare e prelevare i soldi della pianificazione intelligente di Stuart, degli assistenti Dean Pay e Mick Crawley e del direttore del reclutamento Peter Mulholland, ammette che anche la fortuna ha fatto la sua parte.

” Sono tutti diversi, hanno tutti storie diverse su come sono arrivati qui “, ha detto Furner.

” Alcuni di essi sono programmati e alcuni sono per fortuna.È un po ‘di entrambi.

“Non sapevamo che avremmo preso Joe Tapine all’inizio dell’anno, non sapevamo che l’intera storia di Parramatta sarebbe esplosa e Junior Paulo spremuto.

“Non era in programma – eravamo in grado di Unibet approfittarne.”

Quindi, non solo il futuro sembra brillante per Canberra, Sembra così per molto tempo.

Tra i 17 migliori del club, tutti, tranne Rapana, Edrick Lee e Paul Vaughan si sono contratti fino alla fine del 2018, garantendo ai Raiders una grande stabilità e puntando il loro finestra della premiership aperta per diversi anni.

L’importante flusso è che Canberra è ora una destinazione attraente per i giocatori fuori contratto, un’idea che sembrava altamente improbabile pochi anni fa.

< “Le persone che portano Canberra sono venute qui Unibet durante un’escursione scolastica quando avevano 14 anni e sono scese dall’autobus e faceva freddo”, dice Furner.

“Ma i tizi che sono qui ora sono 24 , 25, 26.È un posto fantastico quando hai bambini piccoli. Non hanno 18, 19, 20 anni e vogliono entrare nella vita notturna di Kings Cross o Gold Coast.

“Ma se hai dei tizi che sono un po ‘più grandi e allevano dei bambini, è così un posto facile in cui vivere.

“Le nostre strutture sono incredibili, è in prossimità di qualsiasi posto.

” Questi ragazzi parlano molto bene, quando Elliott Whitehead chiama Josh Hodgson “Dovrei venire a Canberra?”, Josh Hodgson è al telefono che dice “amico, vieni”. “Questo aiuta.

” E vincere. ”

read more: Unibet bonus 100% per il primo deposito